mercoledì 18 giugno 2014

Melato e i basilischi

Ancora la Wertmuller e ancora la Melato.
Rivisto I basilischi con un orecchio impegnato da un Concerto in fa. La Wertmuller è davvero una grande regista e I basilischi è un grande film. Capacità di raccontare una storia e una cultura con accenti, profondità e giusta partecipazione. Dove è finita questa capacità?
Forse il successo avuto nei film successivi, tutti film, mi pare, con la GUITTA MELATO come protagonista, non hanno fatto bene alla regista che si è adagiata su quei successi di pubblico dimenticando la grande regista che era stata ne I Basilischi
Insomma il connubio Wertmuller-Melato è stato disastroso per la cultura e la creatività italiana e una grande regista si è persa. Purtroppo la Melato esisteva. Peccato che l’abbia scelta e che quelle pellicole abbiano avuto successo! Perché dannarsi tanto quando comunque la guitta porta al successo una commedia? Perché non adagiarsi? Ma l’attrice Melato, la testa Melato, l’artista Melato non capiva che stava accadendo?