martedì 26 agosto 2014

Il premio Nobel A SARAMAGO


Il premio Nobel A SARAMAGO. LETTERATURA

Finalmente il Nobel a un grande Romanziere. Riprendo in mano i due volumi che la collana di Mondadori     dedica a Saramago. Che grande autore! Il migliore mi sembra Tutti i nomi per tanti motivi, la descrizione kafkiana dell’ufficio che privilegia la messa in evidenza di una rigorosa ideale geometria. Il girovagare insensato, l’odissea, dell’impiegatuccio, ecc. Non mi è piaciuto il finale. Anzi direi che è di troppo.
Anche L’Isola di Roccia e il Memoriale sono notevoli! Più che notevoli.
Troppo lungo, troppo lavorato mi pare  L’anno della morte di Riccardo Reis.  Non amo neppure  Il vangelo secondo Gesù Cristo. Buono Storia dell’Assedio di Lisbona. Quando ho scritto La città e il demonio di cui potete trovare notizia sia nella pagina 2 del blog sia a questo indirizzo LA CITTA' E IL DEMONIO, la storia d’amore fra La signora Gauss e il Professor Fato ripercorre indegnamente la trama di questo romanzo. 

Comunque un gran Nobel.